logo-dyloan
Manufacturing Technologies for Fashion, Art and Design

Moda Futuribile a Pitti Immagine Filati 81

28.6.2017

Pitti Immagine Filati 81 | 28 - 30 Giugno 2017
Padiglione Centrale – Piano Inferiore – Stand Q/8

 

 

MODA FUTURIBILE è un progetto promosso da Dyloan Studio con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze del sistema moda mediante lo sviluppo di manufatti che siano l’espressione dei know-how e delle sinergie progettuali, frutto di un incontro tra aziende produttive e creativi.

 

Un progetto di collaborazione che coinvolge l’intera filiera: i designer, le filature, i maglifici e le aziende manifatturiere specializzate nell’utilizzo di nuove tecnologie. I risultati ottenuti rappresentano la capacità degli attori di trovare soluzioni alternative per l’ottimizzazione di servizi, per la realizzazione di nuovi prodotti e per lo sviluppo di nuovi segmenti di mercato.

 

MODA FUTURIBILE rappresenta la ricerca trasversale che non si limita all’esplorazione delle tendenze della singola stagione, ma si propone come punto di partenza per le nuove e possibili evoluzioni anche nel mondo della maglieria.

 

L’obiettivo è la valorizzazione del processo creativo nella sua integrità, sviluppato a partire dagli input progettuali e di prodotto messi a disposizione dalle aziende manifatturiere nella loro dimensione più tecnica, e declinato secondo un’interpretazione più estetica attraverso la visione stilistica del designer.

 

Il rapporto stretto e necessario tra manifattura e progettista è in tal modo messo in evidenza attraverso un incontro virtuoso: da un lato le competenze prettamente tecniche che esulano da una vera e propria interpretazione estetica e di tendenza, dall’altro la capacità di traduzione in un linguaggio formale finalizzato all’incontro dei parametri estetici, tipici di una collezione di moda.

 

In questa edizione, MODA FUTURIBILE presenta INSPIRATION GALORE!, una raccolta di capi in maglieria realizzati nell’arco delle scorse edizioni di MODA FUTURIBILE, ognuno creato da uno stilista (Gentucca Bini, Edward Buchanan, Pierluigi Fucci, Kristy Krivak, Jessica Leclère, E Wha Lim, Alan Maughan, Matilda Norberg, Richard Quinn, Maria Schmiedt, Laura Theiss, Carlo Volpi), ognuno sviluppato in modo indipendente e traendo il massimo vantaggio dalle possibilità offerte da una filiera integrata e completamente Made in Italy.

 

Un’occasione per mettere ulteriormente a fuoco l’inscindibile rapporto tra manifattura e stile, dove le tecniche manifatturiere e le capacità interpretative del designer divengono protagoniste, scostando l’attenzione dal concetto di tendenza di stagione, divenendo invece input progettuale di prodotto, potenzialmente capace di assumere le sembianze di infinite reinterpretazioni estetiche.

 

L’intera filiera è stata coinvolta per la realizzazione di manufatti: le migliori filature hanno fornito i loro materiali (Cittadini, Filartex, Filati Be.Mi.Va., Filati Biagioli Modesto, Filatura Cariaggi, Filpucci, Galeotti Piume, Lane Cardate, Lyria, Millefili, Zegna Baruffa Lane Borgosesia); i maglifici si sono occupati della realizzazione dei semilavorati e dei prodotti in maglia (Benny B., Clouds, Erika, Maglificio Gottardi, Matisse, Mely’s, S.M.T., Stamperia San Nicolò); le aziende manifatturiere si sono occupate dell’implementazione tecnologica su materiali, semilavorati e prodotti finiti (Bond Factory, Manifatture Mediterraneo).

 

La particolarità del progetto sarà poi raccontata dalle modalità costruttive e soprattutto dalle tecnologie che sono state utilizzate dai progettisti, tutte unitamente alle tradizionali lavorazioni manuali tipiche del prodotto moda: la termosaldatura sia come costruzione dei prodotti o dei semilavorati, sia come accoppiatura per la combinazione della maglia con materiali particolari come pelle, tessuto, reti o film polimerici; il laser come strumento di taglio o come strumento decorativo; l’ultrasuono per finiture innovative; la termoformatura per alterare la bidimensionalità dei materiali generando volumi, sia strutturali che decorativi; tecniche di irrigidimento dei materiali per creare strutture e volumi o per creare consistenze particolari; diverse tipologie di ricami; le stampe digitali, serigrafiche, sublimatiche.

 

 

Le collezioni, nate dall’incontro con le filature, i maglifici e le manifatture di eccellenza che fanno parte del circuito MODA FUTURIBILE saranno spunti interessanti per i visitatori, soluzioni innovative per i mondi della manifattura e della creatività che qui avranno modo di dialogare.

MAGLIFICI:

Benny B.

Clouds

Erika

Maglificio Gottardi

Matisse

Mely’s

S.M.T.

FIBRE E MATERIALI:

Cittadini

Filartex

Filati Be.Mi.Va.

Filati Biagioli Modesto

Filatura Cariaggi

Filpucci

Galeotti Piume

Lane Cardate

Lyria

Millefili

Zegna Baruffa Lane Borgosesia

MANIFATTURA:
Bond Factory

 

STAMPA:
Stamperia San Nicolò

 

Guarda le nostre edizioni precedenti:

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

  • Facebook Black Round
  • LinkedIn Black Round
  • YouTube Black Round
Newsletter